Quick Poll

Sei favorevole a richiedere un referendum sul Trattato di Lisbona?


Fai clic qui per visualizzare i risultati aggiornati.

RIUFITATE IL TRATTATO DI LISBONA!

La nostra precedente campagna contro il Trattato di Lisbona chiedeva di dare l’opportunità a tutti i cittadini europei di decidere liberamente in materia tramite un referendum. Abbiamo raccolto più di un quarto di milione di firme.

Fai clic qui per saperne di più.

CAMPAGNA "UN REFERENDUM PER LE TERAPIE NATURALI"

L'obiettivo della campagna è quello di garantire a tutti i cittadini europei libero accesso alle terapie naturali che abbiano fondamento scientifico.

Fai clic qui per saperne di più.

PETIZIONE PER UN'EUROPA PER L'UOMO TRAMITE L'UOMO

Il 13 novembre 2007 oltre 30 sopravvissuti del campo di sterminio di Auschwitz e di altri campi di concentramento nazisti si sono riuniti per una conferenza che ha preso l'intera giornata.

Fai clic qui per saperne di più.

Strumenti pagina

Segnala la pagina

Bookmark

Stampa

 

INIZIATIVA PER UN REFERENDUM EUROPEO

Un referendum per le terapie naturali

Trattato di Lisbona

Cos'è il "Referendum per le terapie naturali"?

La campagna si pone come obiettivo di garantire a tutti i cittadini europei il libero accesso alle terapie naturali che abbiano un fondamento scientifico e attuare quindi una consultazione referendaria sulle terapie naturali in tutti e 27 gli stati europei. Per conseguire il nostro obiettivo, dobbiamo raccogliere un milione di firme, in maniera tale da chiedere all'Unione Europea un immediato referendum su questo argomento.

Perché questa iniziativa è necessaria?

Fai clic qui per sottoscrivere la petizione.

In Europa, con il pretesto della "tutela della salute pubblica", sono introdotte leggi sempre più severe che impediscono la diffusione di informazioni sulle numerose opzioni terapeutiche naturali e le loro applicazioni. Ciò avviene indipendentemente dal fatto che milioni di uomini ogni anno soffrono di patologie croniche quali infarti, muoiono di ictus e di cancro, mentre migliaia di studi clinici e scientifici hanno già dimostrato che i rimedi naturali (comprese le terapie vitaminiche) sarebbero in grado di impedire l'insorgenza di queste malattie.

Fai clic qui per sapere in che modo le restrittive normative europee sulle cure naturali oggi minacciano anche negli Stati Uniti la possibilità di scegliere liberamente le terapie cui sottoporsi.

Qual è lo stato attuale del nostro referendum?

Inizialmente abbiamo lanciato questa petizione nel 2002. In quell’anno, siamo stati guidati dalla speranza che l'UE di Bruxelles' avrebbe ascoltato la voce dei suoi cittadini. Da quel momento, però, dopo l’imposizione antidemocratica del Trattato di Lisbona negli stati europei, i nostri timori circa la natura di questa struttura istituzionale non democratica si sono avverati. Memori di questo, e del fatto che oltre un quarto di milione di persone hanno firmato la petizione, abbiamo deciso che era importante continuare tale iniziativa e, allo stesso tempo, fare del nostro meglio per aumentare la consapevolezza globale circa la vera natura dell'Unione europea di Bruxelles' e le sue origini.

Come è descritto nel libro “Nazi Roots of the ‘Brussels EU”, gli architetti chiave dell'UE di Bruxelles sono stati reclutati tra gli stessi tecnocrati che avevano precedentemente disegnato il progetto di un’Europa del secondo dopoguerra sotto il controllo dei nazisti. Questo fatto, che è stato deliberatamente nascosto ai cittadini europei per oltre settanta anni, spiega la natura antidemocratica dell’UE di Bruxelles, tale è la somiglianza di progetti pensati per il dopoguerra dai nazisti con lo scopo di creare uno " spazio economico europeo totale ". Se, dopo aver letto questo libro, nasce l’interesse di dedicare un po’ di tempo libero per aiutarci a diffondere le informazioni in esso contenute, vi preghiamo di contattarci.

Di fronte ad una nuova comprensione della natura dell’UE di Bruxelles, è diventato sempre più chiaro che l'esito della battaglia per la libertà globale di favorire la salute con metodi naturali dipende direttamente dallo smantellamento di questa struttura e dalla sua sostituzione con un vero e proprio governo democratico dell'Europa.

Per aiutare a raggiungere questo obiettivo, esortiamo a continuare a firmare la petizione per 'Un'Europa per il popolo, dal popolo' – iniziativa portata avanti dai sopravvissuti del campo di concentramento di Auschwitz. Il cuore di questo documento unico è la tutela della salute e della vita dei cittadini europei dagli interessi corporativi di gruppi economici che speculano a scapito della salute umana. Il denominatore comune dei profitti illeciti dell'industria farmaceutica e dei produttori di OGM, organismi geneticamente modificati nel campo alimentare, è costituito dai prodotti brevettati. La petizione “un'Europa per il popolo, dal popolo” chiede pertanto che si affermi il diritto alla salute, il diritto alla vita, il diritto ad alimenti naturali, il diritto ad un ambiente sano, il rispetto della dignità umana e la tutela dei valori sociali.